Formato numerico non valido. Eliminare tutti i prodotti dal carrello? Rimuovere il prodotto dal carrello? prodotti prodotto Una e-mail sarà inviata all'indirizzo indicato non appena il prodotto tornerà disponibile.

Superbonus 110%

Detrazioni per interventi di efficientamento energetico, sisma bonus e fotovoltaico

Il D.L.34/2020 (c.d. Decreto Rilancio), sancisce il tanto atteso via libera ai benefici fiscali del Superbonus 110%, potenziando le detrazioni relative a Risparmio Energetico e SismaBonus, la cessione del credito e lo sconto in fattura per specifici interventi di riqualificazione energetica con lo scopo di incentivare la ripresa del settore edilizio.

Sarà possibile beneficiare del nuovo Superbonus 110% per spese sostenute dal 01/07/2020 al 31/12/2021.

Questa nuova manovra fiscale prevede una detrazione fiscale del 110%, che consente, di fatto, all'utente, di beneficiare di un intervento gratuito con una ripartizione della detrazione in 5 rate annuali di pari importo.

  • Persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni
  • Condomìni (in questo caso le unità immobiliari possono essere destinate anche ad uffici e negozi e i beneficiari possono risultare, indirettamente, anche imprese o professionisti);
  • Istituti autonomi case popolari (IACP) per interventi realizzati su immobili, di loro proprietà ovvero gestiti per conto dei comuni, adibiti ad edilizia residenziale pubblica;
  • Cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci;
  • Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), dalle organizzazioni di volontariato e dalle associazioni di promozione sociale;
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Sono escluse dalla fruizione dei nuovi Superbonus 110% le unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali:

  • A/1: abitazioni di tipo signorile
  • A/8: abitazioni in ville;
  • A/9: castelli, palazzi di eminenti pregi storici o artistici.

1) ISOLAMENTO TERMICO

Isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda.

Chi: edifici o unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno.

N.B. Per "edificio" si intende l'intero fabbricato cielo-terra / unità immobiliari all'interno di edifici plurifamiliari con accessi all'esterno= villette a schiera

Tetti di spesa: la detrazione è calcolata sull'ammontare complessivo delle spese non superiori a:

  • 50.000 € per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno;
  • 40.000 € x n° delle unità immobiliari che compongono l'edificio (per gli edifici da 2-8 unità immobiliari);
  • 30.000 € x n° delle unità immobiliari che compongono l'edificio (per gli edifici > 8 unità immobiliari)

I materiali isolanti utilizzati nell'intervento devono rispettare i criteri ambientali di cui al decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 11 ottobre 2017

2) SOSTITUZIONE DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CENTRALIZZATI 

Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzatiper il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria, a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A, a pompa di calore, compresi gli impianti ibridi o geotermici, con impianti di microcogenerazione o a collettori solari .

Chi: edifici condominiali.

Tetti di spesa: la detrazione è calcolata sull'ammontare complessivo delle spese non oltre:

  • 20.000 € x n° delle unità immobiliari che compongono l'edificio (per gli edifici fino a 8 unità immobiliari);
  • 15.000 € x n° delle unità immobiliari che compongono l'edificio (per gli edifici > 8 unità immobiliari).

La detrazione è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell'impianto sostituito.

3) SOSTITUZIONE DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO UNIFAMILIARI

Interventi sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria, a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A, a pompa di calore compresi gli impianti ibridi o geotermici, con impianti di microcogenerazione o a collettori solari.

Chi: edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento.

Tetti di spesa: la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a:

  • 30.000 € x n° massimo di 2 unità immobiliari.

La detrazione è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell'impianto sostituito.

4) INTERVENTI ANTISISMICI - SISMABONUS

  • Interventi antisismici generici
  • Riduzioni di una o due classi di rischio sismico
  • Fabbricati demoliti e ricostruiti da imprese e venduti entro 18 mesi

Tetti di spesa: la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a:

  • 96.000 € x unità immobiliare

Il Superbonus 110% spetta anche alle spese sostenute per ulteriori interventi solo se svolti congiuntamente ad uno degli interventi trainanti di Risparmio Energetico (interventi 1, 2 e 3) o di SimaBonus (intervento 4) e nei relativi limiti di spesa previsti.

Nel dettaglio questi ulteriori interventi, anche detti TRAINATI, possono essere suddivisi in tre gruppi:

  • Interventi di efficientamento energetico di cui all'articolo 14 del D.L. n. 63/2013 se svolti in abbinamento ad interventi trainanti di Risparmio Energetico (no SismaBonus), tra i quali ritroviamo:
    • Sostituzione degli infissi, schermature solari, sistemi di termoregolazione evoluti, Micro-generatori in sostituzioni di impianti esistenti con un risparmio di energia primaria, etc.
    Nel caso in cui gli interventi trainanti non possano essere eseguiti perché vietati dai vincoli previsti dal codice dei beni culturali e del paesaggio o dai regolamenti edilizi, urbanistici e ambientali, la detrazione del 110% si applica a tutti gli interventi di efficienza energetica trainati (aggiuntivi), anche se non eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi trainanti, a patto che assicurino il miglioramento di almeno due classi energetiche.
  • Installazione di impianti solari fotovoltaici ed eventuali sistemi d'accumulo integrati.
    Le installazioni di impianti solari fotovoltaici sono agevolate al 110% in presenza di almeno un intervento relativo al “Risparmio Energetico” o al “SismaBonus”. La detrazione è inoltre subordinata alla cessione dell'energia in esubero a favore del GSE.

    Tetti di spesa
    la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a:

    • 48.000 € per impianto per singola unità immobiliare, nel limite di 2.400€ per ogni kW di fotovoltaico e 1.000 € per ogni kW di capacità di accumulo.
  • Installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, se eseguita congiuntamente agli interventi trainanti di Risparmio Energetico (1-2-3), la detrazione prevista dall'art. 16-ter del decreto legge n° 63 del 2013 è elevata al 110% con un limite di spesa di 3.000 Euro.

Per accedere al nuovo Superbonus 110% relativo al Risparmio energetico, gli interventi devono assicurare nel loro complesso, anche congiuntamente all'installazione di impianti fotovoltaici o con il contributo degli interventi non trainanti il miglioramento di almeno due classi energetiche dell'edificio o delle unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari le quali siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno. Se ciò non sia possibile di deve assicurare il conseguimento della classe energetica più alta.

Sono detraibili tutte le spese sostenute per le prestazioni professionali necessarie alla realizzazione degli interventi, comprensive della redazione, delle asseverazioni e dell'attestato di prestazione energetica, ove richiesto, nonché quelle sostenute per il rilascio delle attestazioni, delle asseverazioni e del visto di conformità.

Il D.L. 34/2020 consente al contribuente di scegliere tra 3 diverse forme di utilizzo della detrazione fiscale spettante:

  • Detrazione diretta che consiste nell'utilizzo diretto della detrazione pari al 110% della spesa effettuata recuperabile in 5 anni.
  • Cessione del credito d'imposta spettante ad altri soggetti, ivi inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari, con facoltà di successive cessioni.
  • Contributo, sotto forma di sconto in fattura sul corrispettivo dovuto fino all'annullamento dell'importo stesso, anticipato dal fornitore che ha effettuato l'intervento. Costui potrà recuperare il contributo scontato sotto forma di credito d'imposta di importo pari alla detrazione spettante, con facoltà di cederlo ad altri soggetti, ivi inclusi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

Per poter optare per lo sconto in fattura e cessione del credito per interventi con detrazione Superbonus 110% sarà necessario:

  • Visto di conformità di un soggetto abilitato alla trasmissione delle dichiarazioni (commercialista, consulente del lavoro, perito, direttore di CAF) che attesti la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d'imposta. I dati relativi dovranno essere trasmessi in via telematica all'Enea
  • Asseverazione degli interventi rilasciata da un tecnico abilitato che attesti il rispetto dei requisiti tecnici minimi, previsti dai decreti in materia e la corrispondente congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati. Copia dell'asseverazione dovrà essere trasmessa in via telematica all'Enea
Per il vostro confort e il miglioramento della casa, Termoidraulicashop propone una grande scelta di marche al prezzo migliore. Tanti prodotti per l'utente finale o l'installatore: climatizzazione, riscaldamento, idraulica, solare, antincendio, industriale.